Seleziona una pagina

Breve storia dei romeni

12,00

Svuota
COD: N/A Categoria:

Descrizione

Autore: Nicolae Iorga
Titolo originale: Breve storia dei romeni
Prima edizione: Breve storia dei romeni pubblicata in occasione delle feste del Cinquantenario italiano – omaggio di un popolo fratello ed amico – da parte della „Lega di cultura romena” Bucarest 1911
Riscrittura integrale del testo originale in italiano contemporaneo: Lorena Curiman
ISBN: 978-88-97908-77-7
Pagine: 220
Collana: Culture e Civiltà
Euro: 12,00

In occasione del 150° anniversario della nascita di Nicolae Iorga (1871 – 1940), la casa editrice romena Rediviva Edizioni del Centro Culturale Italo-Romeno di Milano propone la ripubblicazione del volume “Breve storia dei romeni – con speciale considerazione delle relazioni coll’Italia” [titolo originale], pubblicata nel 1911 in occasione delle festa del cinquantenario italiano, omaggio di un popolo fratello ed amico da parte della Lega Culturale dei Romeni – per celebrare il grande storico romeno, accademico e fondatore di importanti istituzioni culturali sia in Romania sia in Italia.

“Nella nostra lingua – scriverà qualche anno dopo Michele A. Silvestri –  Nicolae Iorga pubblica una Breve storia dei Romeni, un singolare atto di omaggio all’Italia: il volume stampato nel 1911 a Valenii de Munte per il nostro cinquantenario e oggi introvabile tanto in Italia quanto in Romania, meriterebbe una riedizione, perché l’autore vi ha con particolare cura accertate le connessioni tra la nostra civiltà e quella danubiana nei vari secoli”, Michele A. SILVESTRI (Roma, 4 febbraio 1921) prefazione al volume di Nicolae Iorga “Introduzione allo studio della Romania e dei romeni”.

Conoscere l’opera di Iorga sui romeni  con speciale considerazione delle relazioni con l’Italia è un immergersi nella storia profonda di una nazione che più di qualunque altra è rimasta vicina al Bel Paese ed è l’unica al mondo che porta nella sua radice il nome di Roma, con una presenza di tante famiglie miste e di oltre un milione di persone che portano ogni giorno il loro contributo all’economia e alla vita sociale della loro seconda patria.  È un viaggio nella conoscenza dell’Europa, con un approfondimento della storia militare, politica, dell’architettura, della letteratura e della cultura nel suo senso più completo, riuscendo ad arricchire l’orizzonte della cultura generale da parte del lettore.

George Gabriel BOLOGAN, ambasciatore di Romania in Italia

 Nella postfazione del libro dal titolo “Nicolae Iorga, Milanese”, Marco BARATTO ricorda alcuni momenti della presenza del grande storico romeno nella città lombarda per la quale nutre tanto affetto e dove ebbe l’occasione di tenere tre conferenze, due al“Circolo di Milano” e una nel 1927 presso la Camera di Commercio Italo Romena di Milano. “Certamente Iorga – scrive M. Baratto – ha avuto sin da giovanissimo un grande amore per l’Italia, che lo ha portato non solo a porla fra i suoi più importanti temi di ricerca, ma anche a fondare, insieme a tanti suoi colleghi ed amici come Pârvan o Murgoci, istituzioni culturali come la Casa Romena di Venezia e l’Accademia di Romania in Roma; istituzioni che prima della guerra hanno avuto un ruolo importante sia nella formazione di molti dei migliori storici romeni, sia nella conoscenza reciproca tra i Romeni e quegli Italiani che allora arrivarono ad una conoscenza della Romania e della sua storia in proporzione assai migliore di quella che non si possa 182 registrare oggi nella nostra Penisola. (…)

 L’edizione attuale vede la riscrittura del testo originale in italiano contemporaneo a cura di Lorena CURIMAN, che non ha affatto la pretesa di essere una traslitterazione o una ricreazione dell’originale: è l’originale oggi, con l’unico scopo di ottenere una più facile lettura. La lingua del volume non si discosta in maniera significativa dall’italiano odierno. Le eventuali difficoltà che un lettore potrebbe incontrare leggendo il testo originale dipenderebbero dalla presenza di un lessico desueto o di termini non frequenti, ma comunque appartenenti al vocabolario italiano (Nota del curatore, Lorena Curiman, già collaboratrice, traduttrice ed articolista per il Centro Culturale Italo Romeno di Milano e della casa editrice Rediviva Edizioni, coautrice dei libri “Le catacombe della Romania “ e “Impronte culturali romene in Italia” (Rediviva Edizioni) con la partecipazione al Salone Internazionale del Libro di Torino nel 2014, autrice per il Concorso Lingua Madre Duemiladiciotto del racconto pubblicato “Pasto nudo” e Lingua Madre Duemiladicianove del racconto pubblicato “Sapori dal Mondo” (Edizioni Seb 27).

Informazioni aggiuntive

Dimensioni N/A
Format

EPUB, Libro cartaceo, PDF